Gli arancini di riso – anche noti con il nome di arancine – sono una specialità della cucina siciliana. Di forma rotonda o conica, sono tradizionalmente costituiti da riso, farcito con ragù, mozzarella e piselli. Il nome deriva dalla forma e dal colore che ricordano un’arancia, ma nella Sicilia orientale come nella nostra versione, ha forma conica.

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 kg di riso Arborio
  • 200 g maiale macinato
  • 300 g vitello macinato
  • 400 g provolone
  • 150 g piselli freschi o surgelati
  • 60 g pecorino siciliano
  • 5 uova
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 foglie di alloro
  • farina 00 q.b.
  • pangrattato q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • olio di semi di arachide q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

 

Preparazione:

Lessate in acqua salata il riso per 15 minuti (partendo da acqua fredda), scolatelo e disponetelo sul piano di lavoro o in una ciotola molto capiente. Lasciatelo raffreddare completamente, poi mescolatevi 2 uova, lo zafferano e il pecorino siciliano grattugiato. Amalgamate bene.

Tritate finemente sedano, carota e cipolla. In un tegame mettete il trito con un cucchiaio di olio extravergine e fate cuocere a fuoco lento, dopo qualche minuto versate il macinato di manzo e di maiale e fate risolare bene la carne. Sfumate con il vino bianco e fate evaporare. Aggiungete l’alloro e unite il concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere d’acqua tiepida. Versate altra acqua per aiutare la lunga cottura e aggiustate di sale e di pepe. Fate cuocere il ragù a fuoco lento per circa 1 ora. Unite anche i piselli e fate cuocere altri 30 minuti. A fine cottura eliminate le foglie di alloro, fate raffreddare e unite 250 g di provolone grattugiato.

Mettete un po’ di riso sul palmo della mano e posate al centro un cucchiaio di ragù e a piacimento un cubetto di provolone (i restanti 150 g). Richiudete il riso fino a formare la classica forma a cono.

Infarinate l’arancina, passatela nelle 3 uova sbattute e infine rotolatela nel pangrattato. Friggete le arancine in abbondante olio di semi di arachide facendo attenzione a non cuocerle in un olio troppo caldo, devono essere ben cotte anche all’interno permettendo al formaggio di fondersi.

VARIANTE ARANCINE
Le varianti di questa ricetta sono numerose: la forma può essere tonda o conica, l’uso dello zafferano è facoltativo e potete utilizzare il formaggio che preferite. Farcite le arancine con alici e mozzarella o preparate una versione vegetariana con un ragù di soia.
(fonte Agrodolce)