La Panella è una frittella fatta di farina di ceci, che solitamente si gusta nel mezzo di due forme di pane (di circa 200 g l’una e con la crosta coperta di semi di sesamo e che si chiamano Mafalde).
Un altro modo molto comune di consumarle è accompagnate dalle crocchette di patate (nel tradizionale abbinamento panelle e crocchè di patate) ma si gustano anche condite con sale e limone o con altre fritture. Modi economici e gustosi per comporre un pasto.

Le Panelle sono infatti un tipico cibo di strada della città di Palermo (rappresentano il classico spuntino del palermitano) dove viene servita nei chioschi ambulanti o dalle friggitorie sparse per tutta la città. Nonostante ciò le Panelle sono ormai diffuse in tutta la Sicilia e sono divenute un cibo simbolo della cucina siciliana.

Ingredienti:

  • 400 grammi di farina di ceci
  • 1 litro d’acqua
  • olio d’oliva q.b.
  • pepe q.b.

 

Preparazione:

La farina di ceci va prima fatta sciogliere a freddo in una pentola riempita di un litro d’acqua salata facendo attenzione che non si formino dei grumi.

Inizia quindi la cottura a fuoco moderato che continua fino a quando l’impasto non si presenta denso e non si stacca dalle pareti della pentola stessa.

L’impasto viene quindi spalmato con l’aiuto di un grosso coltello fino a quando non raggiunge lo spessore di circa 2-3 mm. Dopo che l’impasto si è raffreddato viene tagliato in rettangoli lunghi qualche centimetro per lato e vengono quindi fritti in abbondante olio d’oliva. Prima di essere servite ancora calde, le Panelle vengono spolverate leggermente con del pepe.