I nucatoli o nucatuli, sono dolci siciliani a forma di sigaro che venivano realizzati anticamente con una base di pasta frolla senza uova, e ripieno di frutta secca e candita. Sono tipici di Butera, un comune in provincia di Caltanissetta.

Questi biscotti venivano preparati solo in occasione delle feste natalizie; la cui realizzazione prendeva il via già il giorno della Festa dei Morti. Oggi vengono preparati in occasione della stagione invernale, e dal momento che sono molto gustosi ma anche nutrienti, se ne consiglia il consumo soprattutto a colazione. Essendo infatti a base di farina, sono perfetti da pucciare nel latte o nel caffè.

La base è costituita inoltre da mandorle tritate, tipiche della Sicilia, e la superficie è decorata con una glassa dura di zucchero, denominata ‘rasto’, con cui è possibile formare delle graziose varietà, decorazioni e ornamenti sulla superficie della frolla. Con la ricetta che vi presentiamo qui, (completa di uova) riuscirete a produrre 30 nucatuli.

 

Ingredienti:

PER LA FROLLA:

  • 500 g di farina
  • 75 g di strutto o burro
  • 5 uova
  • 75 g di zucchero
  • la scorza grattugiata di 1/2 limone
  • un pizzico di sale

 

PER IL RIPIENO:

  • 125 g di gherigli di noci
  • 200 g di fichi secchi
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 100 g di frutta candita a piacere
  • miele

 

PER IL RASTO:

  • 200 gr. di zucchero a velo
  • 1 albume d’uovo
  • il succo di 1 limone

 

 

Preparazione:

Prepara innanzitutto la pasta frolla: disponi la farina e lo zucchero a fontana sul piano di lavoro. Al centro, disponi le uova, la scorza grattugiata del limone e il sale. Comincia a impastare aggiungendo lo strutto o il burro, che sia ben freddo e tagliato precedentemente a tocchetti. Continua a impastare con pazienza con le mani, giusto il tempo di amalgamare per bene gli ingredienti. Ora metti in frigo a riposare per almeno 30 minuti.

Intanto prepara il ripieno: trita i fichi secchi, le noci e la frutta candita. Tieni il trito da parte in una terrina. Ora, unisci al trito la cannella e qualche cucchiaio di miele (a piacere). Mescola bene il tutto. L’impasto dovrà diventare omogeno e in un certo qual modo compatto, ma non duro.

Una volta raffreddata la pasta frolla, stendila sul piano di lavoro col mattarello, di modo che sia sottile. Ricava dei cerchi con un coppapasta da 6 cm oppure, com’è tradizione, taglia dei rettangoli da 6 cm x 10, e poggia sulla metà o al centro il ripieno. Richiudi i dolcetti con gli altri dischi, bagnandone il bordo in modo che non si stacchino in cottura. Se invece preferisci che i tuoi biscotti appaiano come dei sigari, com’è tradizione, avvolgi la pasta semplicemente su se stessa.

Ora disponi i nucatoli in una teglia avvolta in carta forno, e cuocili in forno già caldo, a 180°, per almeno 30 minuti. Quando i nucatoli si saranno dorati, potrai spolverizzarli con zucchero a velo o con il nostro rasto a base di zucchero a velo.

Mentre i biscotti cuociono, avrai tutto il tempo di realizzare il rasto.
Metti in un pentolino tutti gli ingredienti, e falli cuocere a fuoco lento, mescolando continuamente. Il liquido dovrà risultare denso, e biancastro. Mescolalo ancora per qualche minuto, fuori dal fuoco. Quando i biscotti saranno pronti, potrai spennellarli e decorarli a tuo piacimento con il rasto, e infine gustarli.